Home  :  Branca L/C  :  Branca E/G  :  Branca R/S  :  Comunità Capi  :  Sondrio 1°
Le specialità di sqd





Ogni sqd ha, in sede, un angolo dove vengono svolte le riunioni (di sqd) che quest’anno hanno portato via la maggior parte del tempo.
Infatti, durante la prima uscita, svolgendo vari giochi, i capi ci hanno proposto di scegliere una specialità di sqd.. ma prima di spiegare cos’è la specialità di sqd, va spiegato cosa sono le specialità in generale.
Individualmente, a seconda dei desideri e delle attitudini personali, ogni esploratore e ogni guida può acquisire alcune specialità che gli diano la possibilità di imparare cose nuove per poi metterle a disposizione della comunità di reparto o di sqd.
Le specialità costituiscono un passo all’interno del sentiero personale e vengono prese dalla prima tappa in poi.
Per conseguire una specialità bisogna prendere contatto con un esperto, chiamato Master, il quale insegnerà all’E/G tutto quanto è possibile per imparare la tecnica scelta. Il Master può essere scelto dall’E/G oppure richiesto allo staff che si impegnerà a trovare la persona esperta.
Ecco in breve cosa bisogna fare per conseguire una specialità:
1. scegliere quale specialità conquistare
2. comunicare allo staff la scelta della specialità e il master (oppure richiedere quest’ultimo allo staff)
3. chiedere le prove di specialità allo staff
4. preparare tutte le prove
5. chiedere al reparto la specialità

esistono poi, i brevetti di competenza. Per richiederne uno, è necessario aver approfondito una particolare tecnica sia nella teoria che nella pratica, avere almeno 4 specialità relative a quel settore, aver messo al servizio degli altri le proprie conoscenze facendo il master di specialità e dirigendo eventuali gruppi di lavoro nella realizzazione di qualche impresa.
Il brevetto richiede conoscenze superiori e specifiche rispetto alle specialità (quindi non è mai la semplice somma matematica di 4 specialità)

Ora che abbiamo parlato un po’ in generale sulle specialità, possiamo definire la specialità di squadriglia. Conseguire una specialità di sqd significa diventare competenti, con l’aiuto di esperti esterni, di un aspetto che è parte importante del nostro cammino scout. È un’avventura comunitaria che richiede autonomia, impegno ed abilità. La sqd consegue una specialità se nell’anno scout realizza una missione e due imprese di sqd. Le due imprese tendono alla realizzazione di attività in cui si sviluppi con particolare competenza l’insieme delle tecniche della specialità prescelta.
La missione verterà sulle tecniche della specialità. La sqd e il capo reparto inviano agli incaricati regionali della branca E/G una relazione delle tre attività, compresa una loro valutazione, relativamente allo scopo prefisso.
Gli incaricati regionali, dopo aver valutato il materiale inviato e solo se lo riterranno sufficientemente valido, assegnano il guidoncino di specialità di sqd, che viene legato sotto il guidone distintivo della sqd. Ogni sqd può ottenere una sola specialità, che è valida per tutto l’anno scout successivo a quello in cui è stata conquistata. La specialità conseguita permette alla sqd di inserire il proprio nome nell’elenco di coloro che hanno conquistato quella particolare competenza e ricordata nell’ambito dell’associazione. È possibile confermare per un solo ulteriore anno quella specialità, se la sqd realizza una nuova impresa affine, che ne dimostri almeno lo stesso grado di autonomia e competenza.

Le specialità (di sqd) possono essere scelte tra le seguenti:
1. ESPRESSIONE
2. GIORNALISMO
3. ARTIGIANATO
4. CIVITAS
5. INTERNAZIONALE
6. METEROLOGIA
7. NAUTICA
8. PRONTO INTERVENTO
9. CAMPISMO
10. ESPLORAZIONE
11. SPELEOLOGIA
12. NATURA
13. OLIMPIA
14. ALPINISMO

le sqd del nostro reparto hanno scelto:
lontre: espressione
castori: esplorazione
falchi: esplorazione
picchi: alpinismo
aquile: giornalismo
 
Noi della sqd aquile, svolgendo la specialità “giornalismo” che appunto ci sta vedendo coinvolte nella realizzazione di un giornalino (impresa1) e in un volantino pubblicitario del nostro gruppo scout (impresa2) abbiamo deciso di svolgere, come missione, la visita al noto giornale “IL GIORNO”.
Inizialmente abbiamo visto la sede che c’è nella nostra città, Sondrio, dove ci sono state date le informazioni sulla “costruzione” della pagina di un giornale. Finita la “prima parte” della nostra missione ci siamo date una mossa e abbiamo fatto il possibile per costruire al meglio il giornalino…
La seconda parte invece è consistita nella visita a Milano, sempre della sede de “IL GIORNO”, svoltasi sabato 6 marzo. A Milano siamo state accolte dal vice direttore Giulio Giuzzi che brevemente ci ha spiegato la storia di questo giornale, ci ha spiegato com’è impostato il loro lavoro e ci ha fatto visitare i vari studi.
In ognuno si potevano trovare persone alquanto simpatiche e cordiali, particolarmente nel settore sportivo dove ognuna di noi è stata presa in simpatia in base alla squadra del cuore. 

Tornate a casa, qualche giorno dopo, abbiamo trovato pubblicato su “IL GIORNO”  un articolo dove, viene ricordata questa nostra meravigliosa visita.








: Home di Reparto








Copyright © by SondrioScout.it - Il sito ufficiale del gruppo Sondrio 1° Tutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2004-04-09 (3267 letture)

[ Indietro ]
Content ©


Home : Dove siamo : Links : Downloads : Cont@tt@ci : Statistiche : Admin


© 2004-2013 by SondrioScout.it
Powered by PHP-Nuke